See PRO editionSee PRO edition

See PRO editionSee PRO edition

Nuova Gallery: Rechbergrennen 2019

Dopo l'assaggio del Col St.Pierre, anche la massima serie continentale della montagna inizia a fare sul serio: come al solito siamo nella Stiria, regione meglio nota come "il cuore verde dell'Austria" ma conosciuta anche come il fulcro di tutto il motorismo austriaco in salita, dunque non c'è da stupirsi del fatto che il CEM vi faccia tappa fin dal 1984.

L'edizione 2019 - la numero 48 - ha visto al via ben 264 iscritti, un'ulteriore crescita rispetto al 2018 e una conferma delle validità conquistate l'anno scorso, con l'ingresso dell'Europeo Autostoriche, nonché dei migliori piloti cechi del CEM e di tutti gli spettacolari Hillclimb Monsters austriaci, cechi e slovacchi, con l'atteso debutto di Marek Rybnicek sulla curiosa Norma M20FC travestita da Mclaren F1 e motorizzata Mitsubishi.
Per quanto riguarda i protagonisti per l'assoluta, a Simone Faggioli, Christian Merli e Sébastien Petit si sono aggiunti tanto Stefano Di Fulvio - al debutto sulla PA30 ex-Egozkue - quanto i più navigati Guy Demuth e Dušan Neveřil, forse più a giocarsi le posizioni di rincalzo con Diego Degasperi e Christoph Lampert ma sicuramente a rappresentare un buon parterre per quanto riguarda le classi regine. Interessante anche lo schieramento del locale costruttore Pedrazza Racing Cars, che torna a farsi vedere in forma ufficiale portando in gara sia tre E2-SC che quello che forse è il primo e unico caso di LMP2 impiegata in salita, in questo caso a motore BMW V8. ...(1497 more words)