See PRO editionSee PRO edition

See PRO editionSee PRO edition

Menu

INT - Rally 4 Regioni 2018 - Tibi05

Ritornato alla storica data di maggio, seppure con una settimana d'anticipo rispetto alle edizioni "moderne" di una trentina d'anni fa, il Rally 4 Regioni si conferma come un appuntamento sano e, avendo qualche iscritto in più dei comunque lusinghieri 88 equipaggi (52 "internazionali" e 36 "nazionali") presenti, pure degno di guadagnare la massima titolazione nazionale.

Organizzato come l'anno scorso da ACI Pavia e YL Historic Rally & Events, il 4 Regioni numero 22 (sommando tutte le edizioni) si è diviso in quattro manifestazioni: Rally Internazionale e Regolarità Sport "lunga" sulla distanza di quattro tappe e 18 PS, e Rally Nazionale e Regolarità Sport "corta" sulle ultime 7 prove del computo totale della manifestazione, per un totale di 214.15 km cronometrati su 647.22 e 83.55 su 290.95 rispettivamente.
I partecipanti alla competizione internazionale cominciavano con un prologo alla sera di mercoledì 9 maggio, composto di due passaggi sulla "Pozzol Groppo", per poi affrontare tre ripetizioni della leggendaria "Rocca Susella" e due dell'altrettanto storica "Oramala" al giovedì, tre "Circuito di Cecima" (di cui una in versione allungata "Power Stage Notturna", da cui si innestava anche il rally nazionale) e due "Castellaro" al venerdì, e la tappa conclusiva di sabato composta da due passaggi sulle prove "Penice", "Pecorara" e "Golferenzo-Pometo".

La competizione internazionale, denominata "Rally 4 Regioni Classic", ha visto salire da vincitori sul palco d'arrivo Matteo e Claudia Musti (Porsche 911), con un importante vantaggio di 5 minuti e 26 secondi su Pierre-Manuel Jenot e "SLO" (Ford Escort RS) e 9 minuti e 23 su Claudio Covini e Andrea Brega (Lancia 037). A seguire, completando la top ten assoluta, si attestano Alexandre Leroy - Nicolas Delangue (Mazda RX-7), Serge Zele - Philippe Bouvier (Peugeot 505 Turbo), Franck Servais - Marc-Marie Guglielmi (Porsche 911), Christian Chiaravita - Geraldine Ferret (Ford Escort RS), Beniamino Lo Presti - Flavio Zanella (Porsche 911), Jean-Louis Thizy - Maxime Vilmot (Porsche 911) e Luisa Zumelli - Paola Valmassoi (idem).

Per quanto riguarda il rally nazionale, invece, la vittoria è andata ad Alessandro Ghezzi ed Agostino Benenti (Porsche 911), con un vantaggio di quasi 13 secondi su Riccardo Mariotti - Sandro Sanesi (Alfa Romeo GTV Turbodelta) e di 1 minuto e 2 secondi su Marco Bertinotti ed Andrea Rondi (Opel Manta GT/E). Seguono tra i migliori 10 "MGM" - Marco Torlasco (Porsche 911), Pier Luigi Porta - Roberto Matè (Ford Escort RS), Claudio Persani - Massimo Calatroni (Peugeot 205 GTi), Luca Florio - Alessio Basile (idem), Enzo e Luca Battiato (Opel Kadett GT/E), Domenico Mombelli - Marco Leoncini (Ford Escort RS) e Augusto Croci - Ilaria Magnani (Opel Corsa GSi).