See PRO editionSee PRO edition

See PRO editionSee PRO edition

Menu

XRally Memorial

Il team XRally dedica un angolo riservato al ricordo di vari piloti scomparsi in gara negli ultimi anni.

Se possibile, unitamente all'articolo saranno disponibili varie foto interamente tratte dall'archivio XRally.

Trovate i link alle gallery attualmente disponibili nell'apposita sezione del menu in alto.

 Hillclimbs 2017 - BEST OF - 

The Best of 2017 - Hillclimbs

Le più belle immagini scattate dai nostri obiettivi nel 2017. 

Diciannove slalom e cronoscalate tra Italia ed Europa, raccontate dagli scatti di Riva-Style, Karburo e Tibi05.

                   

                       Gallery

Rallies 2017 - BEST OF - 

The Best of 2017 - Rallies

Le più belle immagini scattate dai nostri obiettivi nel 2017.

Tagli, traversi, polvere, salti e testacoda... sono undici i rally seguiti nel 2016. Contributi di Riva-Style, Nopper e Tibi05.

                    Gallery

Servizio  CAMERACAR

Nella nostra sezione su Youtube troverete centinaia di CAMERACAR delle più belle Cronoscalate del CIVM, Storiche ed Internazionali.

Xrally.com mette a vostra disposizione la migliore attrezzatura con telecamere in alta definizione, inquadratura doppia con ripresa frontale e rilevamento GPS.

Latest News

Nuova Gallery: FIA Hillclimb Masters 2018

Se a Šternberk avevamo lasciato il cuore, a Gubbio abbiamo lasciato tutti noi stessi. Se i Masters del 2016 dovevano essere il punto di riferimento per ogni edizione futura, il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche - con molto meno tempo messo a disposizione dalla FIA e il notevole sforzo economico che ha accompagnato anche le edizioni in Lussemburgo e Repubblica Ceca - ha raccolto il testimone dicendo bellamente "tiratevi in là e lasciateci fare", mettendo insieme uno spettacolo a dir poco unico, tanto per l'organizzazione al limite della perfezione (che dovrà essere da esempio per tutte le gare italiane, d'ora in avanti) e l'ambientazione altrettanto pittoresca ma anche più carica di storia rispetto alla cittadina ceca di Šternberk, quanto per un pubblico numerosissimo (seppur lontano dai numeri degli anni che furono) e letteralmente contagiato dall'entusiasmo dei supporter portoghesi, e un quantitativo di iscritti che può tranquillamente ricondursi a una normale cronoscalata italiana nei numeri, ma che rimane impareggiabile per il numero di nazioni rappresentate, ben 22.

Ammontano a 175 i piloti che hanno sfilato nella giornata di sabato lungo il percorso da Piazza dei 40 Martiri a Piazza Grande, la quale di solito vede passare la storica Corsa dei Ceri del mese di maggio, e che si sono scontrati in due manche di prova e tre di gara (con classifica sul miglior tempo) lungo i 3.3 km della regionale 298 Eugubina, con partenza questa volta fissata all'altezza dell'Osteria del Bottaccione e il consueto arrivo di Madonna della Cima già visto nelle edizioni regolari del Trofeo Luigi Fagioli: notevoli le forze messe in campo soprattutto dall'Italia, con ben 38 piloti al via, ma nell'insieme da tutte le nazioni presenti, con il debutto assoluto (in ambito di nazionalità in gara) di Croazia, Slovenia e Kosovo e le sole rappresentative austriaca (causa ultimo round, in quel di Cividale, di un campionato ancora aperto) e finlandese (presente nell'elenco iscritti, ma poi non in gara, il solo Mikko Kataja, di ritorno dagli USA) a non prendere parte alla Nations Cup.
Rispetto all'edizione di due anni fa si registra una novità importante, con la Categoria 3 (che precedentemente racchiudeva tutte le vetture rispondenti a regolamenti nazionali) che ha visto la separazione di prototipi e monoposto in una nuova Categoria 4, in maniera da poter offrire una competizione maggiore per tutti e il giusto e dovuto spazio agli Hillclimb Monsters, le tanto adorate Supersalita rese famose in tutto il mondo nell'ultimo biennio grazie all'omonimo canale Youtube. ...(2102 more words)

Nuova Gallery: Coppa del Chianti Classico 2018

Tempo di chiusura per la massima serie continentale riservata alle Autostoriche, come di consueto affidata alla Coppa del Chianti Classico. Il comune di Castellina in Chianti, anticamente fiorentino e ora in provincia di Siena, ha ospitato 200 iscritti, con gli italiani in cifra nettamente dominante rispetto ai frequentatori abituali del campionato europeo, orfano tra l'altro di una Nations Cup che non ha sicuramente prodotto l'interesse che qualcuno in FIA, evidentemente, si aspettava.

Tra i protagonisti al via non poteva mancare la lotta per la vittoria, che ha caratterizzato l'intera stagione del CIVSA, tra Uberto Bonucci e Stefano Peroni, unitamente ai soliti Giuliano Peroni, Piero Lottini, Andrea Fiume e Walter Marelli pronti ad approfittare di qualsiasi errore capiti ai due. Non mancano i motivi di interesse nemmeno tra le monoposto, con il trio Ferruccio Torre - Emanuele Aralla - Antonio Lavieri pronto a dare spettacolo e la sfida tutta al femminile tra Chiara Polledro e Gina Colotto, e nelle vetture coperte con le consuete battaglie ad animare le tre classi delle "Zanzarine" e le GTS più prestanti del Secondo Raggruppamento, la partita Italia-Repubblica Ceca tra le 1300 del Secondo Raggruppamento, la lotta tra le A112 nei vari raggruppamenti e il duello tra Alessandro Rinolfi e Gregor Frötscher con le Mini. ...(997 more words)

Nuova Gallery: Pedavena-Croce d'Aune 2018

Se l'anno scorso il principale problema era il freddo di Ottobre, non si può certo dire che lo spostamento a cavallo tra Agosto e Settembre abbia sortito l'effetto sperato. Ancora ultima tappa, ma questa volta della stagione "regolare" del CIVM, la Pedavena-Croce d'Aune numero 36 ha traghettato il territorio bellunese da una settimana di caldo estivo verso due giorni di continue scariche di pioggia che hanno decisamente alzato il livello di difficoltà dei già ostici 7.8 km da ripetere due volte.

Le adesioni alla gara pedavenese sono andate oltre ogni rosea aspettativa, con la concessione di una deroga per permettere agli Amici della Pedavena-Croce d'Aune di festeggiare la cifra record di 291 iscritti: come a Verzegnis, per cercare di contenere al massimo tanto i tempi della manifestazione quanto il malcontento generato l'anno scorso tra i concorrenti delle Autostoriche, è stato deciso di eliminare un turno di prova di queste ultime, limitando il tutto a tre passaggi. Mentre Antonio Scappa festeggiava in anticipo il suo titolo italiano in Racing Start e Christian Merli si involava verso il suo primo titolo europeo in Slovenia, l'occasione per Omar Magliona era ghiotta per incrementare gratuitamente il suo vantaggio nella lotta per il titolo italiano assoluto, che il sardo si sta contendendo proprio col trentino... ma l'acqua caduta nel feltrino ha, come già detto, scombinato le carte in tavola fin dalle prove del sabato. ...(1585 more words)

Nopper Shorts

Cameracar

Who's Online

Abbiamo 6 visitatori e nessun utente online