See PRO editionSee PRO edition

See PRO editionSee PRO edition

Hillclimbs 2018 - BEST OF - 

The Best of 2018 - Hillclimbs

Le più belle immagini scattate dai nostri obiettivi nel 2018. 

Diciotto slalom e cronoscalate tra Italia ed Europa, raccontate dagli scatti di Riva-Style, Karburo e Tibi05.

                   

                       Gallery

Rallies 2018 - BEST OF - 

The Best of 2018 - Rallies

Le più belle immagini scattate dai nostri obiettivi nel 2018. 

Tagli, traversi, polvere, salti e testacoda... sono cinque i rally seguiti nel 2018. Contributi di Riva-Style e Tibi05.

                   

                       Gallery

Circuit Archive 2013-18

Circuit & Meetings - 2013-18

Le più belle immagini scattate dai nostri obiettivi tra il 2013 e il 2018. 

Formula Challenge, Rallycross, Autocross e fiere: il tutto immortalato da Karburo, Riva-Style e Tibi05.

                   

                       Gallery

Servizio  CAMERACAR

Nella nostra sezione su Youtube troverete centinaia di CAMERACAR delle più belle Cronoscalate del CIVM, Storiche ed Internazionali.

Xrally.com mette a vostra disposizione la migliore attrezzatura con telecamere in alta definizione, inquadratura doppia con ripresa frontale e rilevamento GPS.

Latest News

Nuova Gallery: Bergrallye St.Andrä-Kitzeck 2019

Tutto sembrava perduto con la morte di Hanspeter Laber: nel 2014 la sua salita si era concessa un paio di edizioni di commiato prese in carico dal team Kötz Racing, che aveva provato a mantenere un elenco iscritti degno di questo nome accogliendo piloti del calibro di Eric Berguerand, Tiziano Riva, Vaclav Janik e Niki Zlatkov (come già in passato anche Lionel Régal) ma si era dovuto poi definitivamente arrendere di fronte allo sforzo che un tale parterre richiedeva.

Nel 2016, però, la St.Andrä-Kitzeck è ripartita sotto la guida del MSK Feisritztal (per intenderci, la scuderia di Rupert Schwaiger) e sotto forma di Bergrallye, assumendo un layout accorciato a 1.69 km (poco più di quanto visto nel 2008) e allungandosi via via fino ad uno di poco più corto rispetto all'ultima edizione "salitara", recuperando il tornante finale e arrivando ad un totale di 2.07 km. Il percorso, ça va sans dire, è quello di un tipico Bergrallye, veloce ma con un paio di staccate al limite e delle curve insidiose dove perfino l'attuale padrone di casa, quest'anno, ha lasciato qualche pezzo della sua Porsche, dovendo poi dichiarare forfait per Rechberg. ...(497 more words)

Nuova Gallery: Rechbergrennen 2019

Dopo l'assaggio del Col St.Pierre, anche la massima serie continentale della montagna inizia a fare sul serio: come al solito siamo nella Stiria, regione meglio nota come "il cuore verde dell'Austria" ma conosciuta anche come il fulcro di tutto il motorismo austriaco in salita, dunque non c'è da stupirsi del fatto che il CEM vi faccia tappa fin dal 1984.

L'edizione 2019 - la numero 48 - ha visto al via ben 264 iscritti, un'ulteriore crescita rispetto al 2018 e una conferma delle validità conquistate l'anno scorso, con l'ingresso dell'Europeo Autostoriche, nonché dei migliori piloti cechi del CEM e di tutti gli spettacolari Hillclimb Monsters austriaci, cechi e slovacchi, con l'atteso debutto di Marek Rybnicek sulla curiosa Norma M20FC travestita da Mclaren F1 e motorizzata Mitsubishi.
Per quanto riguarda i protagonisti per l'assoluta, a Simone Faggioli, Christian Merli e Sébastien Petit si sono aggiunti tanto Stefano Di Fulvio - al debutto sulla PA30 ex-Egozkue - quanto i più navigati Guy Demuth e Dušan Neveřil, forse più a giocarsi le posizioni di rincalzo con Diego Degasperi e Christoph Lampert ma sicuramente a rappresentare un buon parterre per quanto riguarda le classi regine. Interessante anche lo schieramento del locale costruttore Pedrazza Racing Cars, che torna a farsi vedere in forma ufficiale portando in gara sia tre E2-SC che quello che forse è il primo e unico caso di LMP2 impiegata in salita, in questo caso a motore BMW V8. ...(1497 more words)

Nuova Gallery: Camucia-Cortona 2019

Cronaca di una gara che non c'è mai stata, e di un incidente che ha riacceso polemiche e discussioni sulla sicurezza nell'allestimento dei percorsi delle nostre cronoscalate, che di certo in alcuni ambiti e/o campionati è ancora deficitaria in un Paese che viene citato da più parti come esempio di sicurezza da seguire. Ciò che sappiamo per certo è che ancora una volta ci si trova a piangere sul latte versato quando delle avvisaglie c'erano già state negli anni precedenti, e che Fabrizio Bonacchi non correra più lungo le strade del Centro Italia con la sua Gloria rossa.

Le premesse per una bella edizione c'erano tutte, con la concomitanza con la Salita del Costo che non ha portato via praticamente nulla ai 168 iscritti totali: c'era attesa per debutti interessanti come l'altro giovane Di Fazio, Giuseppe, la CG Simca di Rosaldo Chianucci, la monoposto targata Speed Motor nelle Moderne o l'attesa nuova Chevron F.2 di Andrea Fiume, ma c'era un discreto interesse anche per il ritorno di una Ford Anglia nelle mani di Giovanni Angelo, per il passaggio al "2500" da parte di Walter Marelli o per il definitivo passaggio di Raggruppamento di Franco Betti, la cui BMW ha preso la strada per Brescia. Nel complesso, dei consueti personaggi e protagonisti che da diverso tempo animano quello che è il bel contesto del CIVSA non mancava praticamente nessuno. ...(347 more words)

Nopper Shorts

Cameracar

Who's Online

Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online